COP21, 21ª Conferenza delle parti. Obiettivi e ostacoli

Dal 30 novembre e fino all’11 dicembre del 2015 è aperta a Parigi la COP 21, la 21ª Conference of Parties. Organizzata dalla Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC), i 196 paesi membri dell’ONU sono chiamati a dare risposte concrete alle grandi aspettative per un incisivo contrasto al riscaldamento

Leggi altro ›

Pubblicato in Uncategorized

Conferenza sulla COP21 a poche ore dal suo avvio

Lunedì 30 novembre, a Parigi, la città di recente così barbaramente ferita, si apre la COP21. 196 paesi del mondo si riuniscono per rallentare l’aumento delle emissioni dei gas serra e mitigare gli sconvolgimenti del clima, ormai prepotentemente presenti anche in Italia. Cremona, Venerdì 27 novembre 2015, ore 18 Palazzo

Leggi altro ›

Pubblicato in Uncategorized

Due lettere per una Delibera dell’UE che sia a favore della salute dei cittadini

Mercoledì prossimo, 28 ottobre, il Parlamento Europeo voterà in sessione Plenaria a Strasburgo  la Direttiva NEC sui Limiti alle Emissioni Nazionali. E’ un voto estremamente importante per il futuro la qualità dell’aria in Europa. Nello scorso luglio la Commissione Ambiente del Parlamento Europeo ha votato un apprezzabile rapporto per la

Leggi altro ›

Pubblicato in Uncategorized

Il Presidente Renzi vuole costruire altri 12 inceneritori. A Cremona, e in tutta Italia con Zero Waste, si dice NO

In piena sintonia con l’importante iniziativa di Zero Waste prevista per i giorni 7-8-9 settembre contro lo “schema di decreto” del Presidente del Consiglio con cui si vorrebbero costruire altri 12 impianti di incenerimento dei rifiuti, le associazioni, che a Cremona da qualche anno si stanno battendo per lo spegnimento

Leggi altro ›

Pubblicato in Uncategorized

“Rapporto ambientale 2014” di AEM Gestioni S.r.l.

il 1° luglio 2015 l’ente gestore dell’inceneritore, “AEM Gestioni” S.r.l., ha cambiato nome in “Linea Reti e Impianti” S.r.l.. Per motivi che sfuggono alla nostra comprensione, non è più possibile disporre dei documenti relativi al’inceneritore. “Rapporto ambientale 2014” dell’inceneritore di Cremona

Pubblicato in Uncategorized

Dossier ISDE su inceneritori. Un j’accuse senza appello

Dossier ISDE (Associazione Medici per l’Ambiente) “DANNI ALLA SALUTE UMANA PROVENIENTI DALL’INCENERIMENTO DEI RIFIUTI “ Riassunto Vorremmo innanzi tutto chiarire che in codesta relazione usiamo volutamente il termine “inceneritore” dal momento che la dizione “termovalorizzatore”, con cui questi impianti sono comunemente indicati, è un termine di fantasia, che non trova

Leggi altro ›

Pubblicato in Uncategorized

Invito Conferenza stampa sullo studio Leap

Per Giovedì, 23 Luglio 2015, alle ore 11, presso la Sala Eventi a SpazioComune di P.zza Stradivari, Cremona le seguenti associazioni: AmbienteScienze, Arci, Atuttocompost, CreaFuturo, Democratici per Cremona, Legambiente Sez. di Cremona, Italia Nostra sez. di Cremona, unitamente a ISDE Cremona ( Medici per l’Ambiente) hanno indetto una conferenza stampa

Leggi altro ›

Pubblicato in Uncategorized

La forte reazione dei cittadini europei contro il TTIP consiglia il Parlamento europeo al rinvio del dibattito

Martedì scorso, il Presidente del Parlamento europeo Martin Schulz ha deciso di rinviare i 116 emendamenti della relazione del PE alla commissione per il Commercio internazionale per una nuova delibera. La mattina seguente anche il dibattito in programma sulla stessa questione è stato rinviato dalla plenaria a una data da

Leggi altro ›

Pubblicato in Uncategorized

Forte richiesta di “AmbienteScienze” ai parlamentari europei di bocciare la mozione di approvazione del TTIP

«Onorevoli rappresentanti del popolo, i motivi per cui il TTIP è avversato dall’associazionismo ambientalista sono noti: i traguardi raggiunti in termini di diritti e di tutele nell’UE sono a rischio di ridimensionamento. Che gli Stati Uniti tengano moltissimo alla stipulazione di questo “Partenariato Trans-atlantico per il Commercio e gli Investimenti”

Leggi altro ›

Pubblicato in Uncategorized

Superficialità giornalistiche potenzialmente negative per una corretta informazione

Sono sempre più frequenti le “semplificazioni” giornalistiche che possono indurre presso un lettore disinformato (la grande maggioranza) ad una pericolosa caduta di credibilità dei risultati degli studi epidemiologici che ormai sono sempre più autorevoli e frequenti.

Pubblicato in Uncategorized